Biografia

Inizia a studiare pianoforte all'età di 6 anni e si laurea in pianoforte classico con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di musica “Vincenzo Bellini" di Catania. Ha partecipato, da pianista solista, ad oltre trenta concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione musicale, riportando in tutti primi premi e primi premi assoluti. Si è perfezionata con Maestri di fama internazionale tra i quali: Epifanio Comis, Leonid Margarius, Homero Francesch, Valery Piassetski, Calogero Di Liberto, Nunzio Ortolano, Saiko Sasaki, Omar Zoboli, Alexander Mndoyants, Randal Benway, Aquiles Delle Vigne, Stefano Molardi. Nel 2013 viene insignita del "Premio Donna siciliana" per meriti artistici e in particolare per "eleganza interpretativa e preparazione tecnica".  Nel 2014 le è stata affidata la direzione artistica del III Concorso nazionale musicale Salvatore Gioia. Ha fatto parte della commissione giudicatrice del IX Concorso pianistico Internazionale "Muzio Clementi" di Lugano, del VII Concorso pianistico Internazionale "Robert Schumann" di Lugano, del X Concorso pianistico Internazionale "Ars Dei" di Lugano, dell'XI Concorso Pianistico "Ars Dei" di Lugano. Nel 2015 consegue il Master of Arts in Music Pedagogy presso il Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano, discutendo una tesi su "L’autoregolazione nello studio del pianoforte. Metodi e strategie per uno studio più efficace". All’attività concertistica -da solista, in formazioni cameristiche e con orchestra- affianca quella didattica: dal 2014 tiene regolarmente lezioni di pianoforte, in seminari e masterclass, in Italia e all'estero. Negli anni 2015 e 2016 ha curato la rubrica musicale per il periodico ticinese "L’Universo" per il quale ha ricoperto anche la carica di caporedattrice. Nel 2016 le è stato assegnato il premio "Credit Suisse excellence writing" per il riconoscimento di capacità espressive, di innovazione, di struttura e di contenuto dei suoi articoli. Ha pubblicato per la case editrici musicali Edizioni Novecento e GAEditori diversi saggi e metodi pianistici, studi di ricerca sul rubato, studi di ricerca sull'ansia da performance e volumi sulla teoria musicale. Nel 2017 consegue il Master of Arts in Reaserch on the Arts, presso l'Univeristät di Berna, conducendo uno studio di ricerca sul rubato nella Fantasia op. 49 di Fryderyk Chopin. Nel 2020 consegue con il massimo dei voti il biennio specialistico in “Metodologie psicologiche di gestione dell’insegnamento-apprendimento nell’ambito didattico: area disciplinare artistico-musicale” presso l’Università degli studi di Reggio Calabria, discutendo una tesi sulla “La cultura giovanile e la musica classica. Prospettive e cliché”. Nel 2023 consegue con il massimo dei voti il biennio specialistico in "Metodologie didattiche sulla disabilità per alunni con handicap sociale e di apprendimento: area disciplinare artistico-musicale" presso l’Università degli studi di Reggio Calabria, discutendo una tesi sulla "Metodologia didattica per il percorso pianistico dell’allievo dislessico".